facebook
instagram
whatsapp

Cammino di Perfezione di S. Teresa di Gesù

16-12-2021 00:00

Fra Vincenzo

Totustuus_ocd,

Cammino di Perfezione di S. Teresa di Gesù

Meditazione n° 23

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Meditazione n°23

 

«Felicissimo cambio dargli il nostro amore per avere il suo» (16,10).

 

In questo XVI capitolo la santa madre inizia il discorso del passaggio dalla meditazione alla contemplazione, ma in realtà, dice lei perché ha uno «stile grossolano» (13), si è soffermata sul fatto che Dio vuole guadagnare tutte le anime e desidera attrarre a se anche quelle più distratte, che si trovano in cattivo stato o che sono, addirittura, prive di virtù. Il Signora dona a loro delle grazie particolari, delle consolazioni, tenerezze di Paradiso, in modo da muoverle al desiderio delle cose celesti. Ma ahimè, sempre più spesso capita che queste, pur avendo sperimentato tale dolcezza, ritornano al vomito, alle cose del mondo. Se invece l’anima «fa di tutto per rispondergli, tengo per certo ch’Egli non cesserà di aiutarla fino a che non sia arrivata ad un alto grado» (9). È chiaro e limpido: se noi ci diamo a Lui Egli sicuramente si darà a noi generosamente e ci elargirà le grazie necessarie per vivere una vera comunione con Lui, passando dalla semplice meditazione alla contemplazione dei Suoi divini misteri. Non dobbiamo, quindi, stare ancorati a ciò che si dice di noi, perché anche questo concorre ad essere più conformi e uniti a Lui. Ricambiamo il grande amore che ci porta con il nostro povero amore, ma amiamolo. Teniamo gli occhi fissi su di Lui autore e perfezionatore della fede (cfr Eb 12,2) e non nascondiamoci dietro a una falsa modestia dicendo: «Non siamo santi» o «è troppo per me». No, «NULLA È IMPOSSIBILE A DIO» (Lc 1,37) e se tu darai il tuo piccolo contributo, Egli farà certamente grandi cose con te e in te per il bene di tutta la santa Chiesa. Tutto ciò che facciamo e diciamo sia sempre a maggior gloria di Dio!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder